Automa > News >

Green Pass per l’accesso ai luoghi di lavoro

Green Pass per l’accesso ai luoghi di lavoro
  • News
Esponiamo le disposizioni per la verificare del Green Pass sul luogo di lavoro

Come oramai noto a tutti, dal 15 ottobre 2021 sarà attivo il Decreto-legge n.127/2021 per il controllo dei dipendenti in merito al possesso della Certificazione Verde (Green Pass) per l’accesso ai luoghi di lavoro. L’obbligo di esibizione del Green Pass sarà in vigore fino al 31 dicembre 2021, esclusi eventuali prolungamenti dell’emergenza stessa.

Il provvedimento riguarda tutti coloro che svolgono, a qualsiasi titolo, un’attività lavorativa, di formazione o di volontariato, anche sulla base di contratti esterni, ed ha la finalità di tutelare la salute e la sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 e il rafforzamento del sistema di screening. Sorge quindi l’obbligo par i lavoratori di avere la certificazione verde, e l’obbligo per il datore di lavoro di verificarla; tali disposizioni non sono derogabili per nessuna delle due parti, prevedendo per ognuno obblighi specifici e relative sanzioni.

Accesso ai locali aziendali di AUTOMA

Alla luce di ciò e con la volontà di tornare quanto prima insieme e con serenità nei luoghi di lavoro, AUTOMA, tramite il proprio personale addetto provvederà durante tutto il periodo sopra indicato a verificare QUOTIDIANAMENTE mediante la app ”VerificaC19” la validità del green pass di chiunque acceda ai locali aziendali a vario titolo per lo svolgimento della propria attività lavorativa, di formazione o di volontariato. Il controllo verrà effettuato sul 100% degli interessati in forma continuativa, prioritariamente al momento dell’ingresso oppure a campione in un momento successivo all’ingresso.

Il quadro delle misure che il personale di AUTOMA ed il personale esterno operante nelle sedi di aziendali sono ottenuti ad osservare, è stato definito sulla base di valutazioni sanitarie finalizzate a tutelare la salute e la sicurezza di tutti i lavoratori.

Per tale motivo, i soggetti che non saranno in possesso del Green Pass al momento del controllo non potranno accedere all’interno dei luoghi di lavoro quando il controllo avviene prima, o verranno allontanati dallo stesso quando il controllo avviene in un momento successivo all’ingresso.

Inoltre:

  • i soggetti dovranno essere accompagnati all’esterno delle sedi lavorative e denunciati in Prefettura;
  • sono applicabili le sanzioni amministrative (da 600 a 1500 euro con raddoppio delle somme nel caso di violazioni reiterate) irrogate dal Prefetto;
  • sono applicabili sanzioni disciplinari per aver violato il divieto di raggiungere il luogo di lavoro.

Nel caso di soggetti esentati, l’incaricato consente l’accesso ai luoghi di lavoro all’interessato che seppur sprovvisto di Certificazione Verde è in possesso di certificazione medica di esonero dalla campagna vaccinale per COVID19 conforme alle indicazioni del Ministero della Salute per gli esonerati dalla vaccinazione (art. 1, comma 3, e art. 3, comma 3, del decreto-legge n. 127/2021).

Disposizioni in merito alla Certificazione Verde Covid-19

Di seguito condividiamo le “DISPOSIZIONI IN MERITO ALLA CERTIFICAZIONE VERDE COVID-19” per fornitori e clienti che specificano nel dettaglio i punti trattati nella presente comunicazione.

Disposizioni in merito alla Certificazione Verde COVID-19 – Comunicato ai fornitori

Disposizioni in merito alla Certificazione Verde COVID-19 – Comunicato ai clienti

Inoltre, le suddette disposizioni sono riportate nel dettaglio nella procedura “PROCEDURA ORGANIZZATIVA PER LA VERIFICA DEL POSSESSO DEL GREEN PASS PER L’ACCESSO NEI LUOGHI DI LAVORO” qui di seguito.

Procedura organizzativa per la verifica del possesso del green pass per l’accesso nei luoghi di lavoro

Ringraziamo tutti per la collaborazione,
Lo staff di AUTOMA