Automa > News >

AUTOMA e la sfida dell’idrogeno: progetto Horizon Hydra

AUTOMA e la sfida dell’idrogeno: progetto Horizon Hydra
  • Maggio 20, 2024
  • News
AUTOMA e la sfida dell’idrogeno: progetto Horizon Hydra ID 101137758

Nel luglio 2021 è entrata in vigore la legge europea sul clima che stabilisce l’impegno dell’Unione Europea a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050, riducendo entro il 2030 le emissioni di gas a effetto serra del 55% rispetto ai livelli del 1990. I deputati europei hanno ritenuto l’idrogeno verde – un tipo di idrogeno prodotto da risorse rinnovabili – l’unico vettore energetico in grado di conseguire questo ambizioso obiettivo. L’idrogeno è una valida alternativa ai tradizionali combustibili, in quanto:

  • Non emette gas serra, infatti, utilizzato nelle celle a combustibile produce solo energia elettrica e acqua;
  • Può essere estratto da diverse sostanze, quali petrolio, gas, biocombustibili, fanghi da depurazione e acqua;
  • Per il suo stoccaggio e trasporto è possibile impiegare le infrastrutture già esistenti riconvertendole, o implementare nuove infrastrutture anche a livello locale;
  • È il carburante con la maggiore densità energetica, pertanto, fornisce una maggiore quantità di energia rispetto agli altri.

Alla luce di quanto detto, siamo lieti di comunicarvi che AUTOMA è stata selezionata come partner del PROGETTO HORIZON HYDRA ID 101137758 che permetterà alla nostra azienda di approfondire questo importante tema e sviluppare nuove tecnologie che concorreranno all’implementazione di un sistema economico, energetico e industriale basato sull’idrogeno.

Cos’è il progetto Hydra

Hydra è un progetto promosso dall’Unione Europea, partito il 1° novembre 2023, volto a esaminare le implicazioni climatiche, energetiche ed economico-sociali dell’adozione diffusa dell’idrogeno come fonte di energia sostenibile; tale progetto ha una durata di quattro anni e coinvolge nove partner, tra aziende, università e istituti di ricerca sia in Italia sia all’estero, e conta su un contributo di 3.847.500,00 euro da parte dell’Unione Europea.

Funzioni e obiettivi del progetto

I partner coinvolti dovranno:

  • Analizzare le politiche promosse dai responsabili politici a livello mondiale e stimare la quantità di tecnologia basata sull’idrogeno che sarà utilizzata in futuro;
  • Analizzare le proiezioni dei cambiamenti climatici e gli impatti socioeconomici e ambientali, attraverso analisi di mercato, modellazione atmosferica, e strumenti di monitoraggio delle emissioni;
  • Valutare i benefici e i rischi dell’uso esteso dell’idrogeno, predisponendo eventuali azioni di mitigazione;
  • Sviluppare sensori e strumenti di controllo remoto per prevenire possibili perdite, garantendo la sicurezza e riducendo l’impatto ambientale;
  • Fornire linee guida ai decisori politici e nuove conoscenze alla comunità di ricerca.

Il ruolo di AUTOMA

All’interno di questo ambizioso progetto, AUTOMA si sta occupando di sviluppare sensori per il rilevamento delle perdite di idrogeno, e realizzerà un sistema di controllo remoto – in cui saranno inclusi i sensori stessi – al fine di intensificare il monitoraggio, aumentando la sicurezza e prevenendo le emissioni.

Siamo entusiasti di mettere in pratica le nostre competenze e risorse per contribuire al successo di questo importante progetto! La nostra determinazione nel fornire soluzioni innovative per la gestione sicura dell’idrogeno è in linea con la nostra missione di promuovere l’efficienza energetica e la sostenibilità. Non vediamo l’ora di toccare con mano i risultati di questo progetto che avranno un impatto positivo sull’ambiente e sulla società nel suo complesso.

Clicca qui per saperne di più.