Automa > News >

Smart Grid Days 2021: un grande successo!

Smart Grid Days 2021: un grande successo!
  • News
Grande soddisfazione per gli Smart Grid Days 2021 by AUTOMA

È stata un’edizione ricca di soddisfazioni quella degli Smart Grid Days 2021 che quest’anno è giunta all’ottavo appuntamento. Nonostante i dubbi iniziali sulla possibilità di realizzazione dell’evento, considerato il delicato momento che il mondo intero sta affrontando a causa dell’emergenza sanitaria, anche quest’anno AUTOMA è riuscita a confermare questo importantissimo appuntamento ormai fisso nel calendario degli operatori del settore.

L’evento si è tenuto nella meravigliosa cornice del Monte Conero, nel totale rispetto delle norme sanitarie. Le tre giornate di lavori hanno visto la partecipazione di oltre 200 persone tra quelle che si sono recate in presenza – oltre 80 persone provenienti da tutta Europa – e quelle che hanno seguito l’evento online. L’importante partecipazione di esperti provenienti da tutto il mondo ha favorito ottime dinamiche di confronto sulle novità che riguardano il mondo del monitoraggio e del telecontrollo delle reti e della protezione catodica.

Monitoraggio e telecontrollo delle reti

L’apertura dei lavori è stata affidata al Responsabile Commerciale del mercato italiano Walter Tarabelli, da oltre 32 anni con AUTOMA, e che nel corso della sua lunga carriera ha avuto modo di intessere significativi rapporti con i maggiori operatori e i principali enti di settore. La mattina ci si è poi dedicati al monitoraggio e telecontrollo delle reti, con la preziosa partecipazione del CIG (Comitato Italiano Gas) che, nella persona dell’Ing. Cristiano Fiameni, direttore tecnico del Comitato, ha tenuto un interessante intervento incentrato sulle emissioni di gas con la presentazione “Emissioni di gas: l’impatto dal punto di vista della sicurezza e ambientale”.

Un passaggio significativo nel corso dell’intervento del CIG ha riguardato l’importante evoluzione normativa a cui si sta assistendo (“negli ultimi due anni sono state deliberate più norme che negli ultimi 20 anni”) e la maggior parte di queste riflettono esattamente lo spirito degli Smart Grid Days: una rete del gas intelligente, efficiente e dinamica che sia in grado di migliorare il livello di sicurezza, efficienza energetica ed efficacia operativa.

La sessione è proseguita con la presentazione da parte dell’Ingegnere Andrea Giorgetti del Progetto Smart Grid by Automa, la soluzione proposta da AUTOMA per realizzare una rete del gas realmente smart e assolutamente in linea con gli orientamenti normativi italiani ed europei.

Il progetto Smart Grid by Automa si fonda sulla soluzione GOLIAH® che integra in un’unica piattaforma sia la una parte tangibile della soluzione, i datalogger installati in campo e i dispositivi per la regolazione remota, e sia quella intangibile, costituita dal software con cui dare forma ad un vero e proprio approccio data driven al sistema. In altre parole, azioni correttive e predittive (regolazione e predizione) basate sulle effettive misure raccolte dal campo (monitoraggio).

La giornata dedicata monitoraggio e telecontrollo delle reti ha poi visto diversi interventi da parte dei partners di AUTOMA che hanno avuto il piacere di condividere le loro esperienze in campo. A tal proposito, si ringraziano gli esperti di Cathodic Protection Co. (Regno Unito), che ci hanno raccontato la loro esperienza in un progetto di monitoraggio remoto di odorizzante e benzene nella rete di distribuzione del gas di Wales and West Utilities (Galles), e Kromschroeder S.A. (Spagna) che ci ha illustrato la sua esperienza sui gas combustibili rinnovabili. Entrambi partner storici di AUTOMA sono ormai ospiti fissi di questo straordinario evento.

Alla scoperta del campo prove di protezione catodica di AUTOMA

Nel pomeriggio, gli ospiti sono stati accompagnati presso la sede di AUTOMA per conoscere il nuovissimo campo prove di protezione catodica che è stato realizzato in occasione dei lavori di ampliamento e realizzazione della Smart Factory. “È stata un’ottima occasione per fare formazione oltre ad un’eccellente opportunità di confronto” commenta con orgoglio l’Ing. Ivano Magnifico, direttore del gruppo dei Product Manager di AUTOMA. “Non vedevamo l’ora di poter ospitare i nostri partners e clienti nella nostra sede per poter finalmente dare loro modo di apprezzare in persona quelle che sono le potenzialità del nostro campo prove, dove è possibile svolgere esercitazioni, corsi di formazione, aggiornamento e certificazione secondo la normativa ISO 15257:2017”.

Il workshop è stato condotto in collaborazione con Ugo Marinelli, direttore tecnico e socio co-fondatore di FM Engineering, che, grazie alla sua pluriennale esperienza nell’ambito della progettazione della protezione catodica, ha dato un importante contributo nella realizzazione del campo prove di AUTOMA occupandosi della progettazione dello stesso.

La giornata si è conclusa con un delizioso banchetto preparato dalla Chef Davide Breccia che ha servito un menù a Km 0 presso la nuovissima sala conferenze di AUTOMA, la Sala Conferenze Komaros, che per l’occasione è stata trasformata in un’accogliente sala ristorante per oltre 80 persone.

Monitoraggio e telecontrollo della protezione catodica

La giornata del 16 è stata interamente dedicata al monitoraggio e telecontrollo della protezione catodica. L’apertura dei lavori è stata affidata al Dott. Marco Cattalini e all’Ing. Roberto Ballerini, in quanto consulenti di APCE (Associazione per la Protezione dalle Corrosioni Elettrolitiche). Nell’occasione, sono stati condivisi importanti aggiornamenti sul panorama normativo nazionale, in particolar modo riguardo la nuova norma sul telecontrollo UNI 10950 di prossima pubblicazione, ed è stato mostrato uno schema applicativo di collaudo di un sistema di protezione catodica in accordo alla norma UNI EN ISO 15589-1. Si è quindi conclusa la mattinata con l’atteso e molto apprezzato intervento del nostro Ing. Ivano Magnifico che ha presentato un approfondimento sulle misure off, con lo scopo di sottolineare l’importanza di essere pienamente consapevoli di quali componenti influiscono nella misura ottenuta dei potenziali Off (tanto su struttura che su coupon) in base alla tecnica di misura utilizzata, per poter poi analizzare nel migliore dei modi l’informazione ottenuta.

Il pomeriggio è stato totalmente dedicato agli interventi dei partners di AUTOMA che hanno condiviso le loro esperienze dal campo. Protagonisti sono stati Enagas (Spagna), Exolum (Spagna), Fluxys (Belgio), Pa-El (Croazia), STI (Algeria), SGN (Regno Unito) e Vandervelde (Olanda) che hanno aperto degli interessanti dibattiti sul monitoraggio e il controllo remoto della protezione catodica.

Giornata di Studio by NACE – Milano Italia Section

L’evento si è concluso il 17 settembre con la Giornata di StudioEffetti di diversi rivestimenti per tubazioni interrate sui sistemi di Protezione Catodica e di Mitigazione delle Interferenze Elettromagnetiche” tenuta da NACE – Milano Italia Section. Nel corso dell’incontro, moderato dal presidente, il Dott. Marco Cattalini, si sono alternati diversi interventi tecnici che hanno illustrato le più recenti ricerche e applicazioni sugli effetti dei diversi rivestimenti nelle tubazioni interrate sui sistemi di protezione catodica. Nello specifico, si ringraziano gli esperti del mondo dell’industria che hanno egregiamente rappresentato importanti realtà quali Saipem, FM Engineering, Sint Ingegneria, Tecnimont ed Enereco.

Vi presentiamo il progetto Let’s Green the Planet

Oltre ad un’ottima occasione di confronto e di apprendimento per gli operatori in ambito Oil&Gas, l’evento Smart Grid Days 2021 ha rappresentato una bellissima occasione per presentare il nuovo progetto green di AUTOMA che è stato illustrato dalla Responsabile Marketing, la Dott.ssa Barbara Diaz. Il progetto Let’s green the Planet nasce dalla consapevolezza che il pianeta può essere salvaguardato soltanto se vengono adottate delle pratiche eco-sostenibili, che possono rappresentare importanti modelli di business. AUTOMA ha così dato vita alla sua foresta con l’obiettivo di contribuire a dare una soluzione ad alcuni dei problemi più gravi del nostro pianeta: inquinamento, estinzione delle specie, cambiamento climatico, deforestazione e povertà.

Attraverso la foresta di AUTOMA, l’azienda contribuirà alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica con l’assorbimento di 61.350 kg di CO₂ (equivalenti a 320 camion carichi di CO₂) nell’arco temporale di 10 anni. Questa iniziativa inoltre offre importanti contributi anche nella rigenerazione della fauna selvatica, nel sostegno di intere comunità agricole e nell’aumento della consapevolezza civile. Può sembrare una piccola azione, ma per AUTOMA segna un inizio importante: il suo primo grande passo per contribuire ad un cambiamento possibile che si spera possa essere preso come esempio.

Appuntamento al prossimo anno con gli Smart Grid Days 2022

AUTOMA si ritiene soddisfatta dell’esito degli Smart Grid Days 2021 e della giovialità entro cui si svolge ogni anno con grande partecipazione. Ogni anno gli Smart Grid Days si rivelano un ottimo momento di incontro e condivisione in cui i protagonisti sono gli operatori che offrono nuovi stimoli e nuove soluzioni per correre nel futuro e cogliere nuove opportunità.

Lo staff di AUTOMA estende i suoi ringraziamenti a tutti coloro che hanno partecipato di persona e virtualmente alle tre giornate dedicate al monitoraggio e telecontrollo delle reti e della protezione catodica e vi dà appuntamento al prossimo anno!